La tecnologia RFId

La tecnologia RFId

RFId (Radio Fequency Identification) si basa sull'identificazione di un prodotto, attraverso il collegamento a radio frequenze. Questo trasmette informazioni relative ad un oggetto ad un terminale che rielabora il codice emesso, sulla base del riconoscimento automatico in Radio Frequenza.
L'RFId consente di identificare in modo univoco e universale un oggetto senza necessità di lavorare per contatto diretto e visivo, normalmente utilizzato nei sistemi di tracciamento tramite alcuni tipi di barcode o codice prodotto.
Elemento fondamentale è il TAG, un chip che associa ad un oggetto un ID, rilevato da un'antenna che trasmette le informazioni contenute nel chip ad un lettore (reader). Quest'ultimo rileva, non solo la presenza dell'oggetto in un luogo, ma rielabora le informazioni sull'oggetto stesso che il chip contiene rendendole fruibili attraverso un software per la loro normale gestione.
L'approccio alla base della tecnologia RFId è mobile, infatti i reader possono essere integrati in sistemi terminali fissi, o soluzioni desktop, oppure terminali mobili, con soluzioni hand held wireless, con lettore contactless integrato.


L'RFId si compone di alcuni strumenti che comunicano tra loro:
- tag o transponder
- un'antenna che trasmette il segnale
- un lettore, detto reader, che emette e riceve un segnale

I Tag R-FId

I Tag possono essere di varia natura e assolvere a varie funzioni:
- Read only è un microchip che, sollecitato dal segnale emesso dal lettore, si attiva rispondendo alla sollecitazione trasmettendo le informazioni del chip.
- Read/write: il microchip risponde alle sollecitazioni del lettore e rimanda le informazioni contenute al suo interno. Il vantaggio è la possibilità di riscrivere, aggiungere e modificare le informazioni relative all'oggetto all'interno del chip.
- Tag attivo è munito di batteria e la comunicazione attraverso l'antenna è automatica e autonoma;
- Tag passivo non è munito di batteria ed emette un segnale in risposta alla sollecitazione del reader, vale a dire riflette la sollecitazione del reader cui risponde fornendo le informazioni contenute.

Il READER o Interrogator RFId

Il reader è preposto a decodificare e a scrivere il tag e scambiare i dati con l'host o la rete aziendale. Il lettore è composto da una unità di controllo, detta controller, da una sezione detta network interface e fornita di interfacce (per esempio porte seriali RS232/ RS422/ RS485) e da una o più antenne per la ricezione e trasmissione dei dati con i tag.
Il lettori possono essere:
- Fisso
- Portatile
- OEM (schede da integrare in dispositivi come barcode o terminali di raccolta dati..)
Il lettore gestisce la comunicazione su radio frequenze con i tag che si trovano nei dintorni delle antenne, ricevendo i dati, anche con frequenze differenti, all'interno di una banda di lavoro per cui sono stati progettati.